Ergo & Blockchain: Tokenomics and Finance

author img

root7Z

5 November, 2021

blog photo

Il seguente articolo esaminerà gli aspetti fondamentali delle criptovalute, della finanza decentralizzata (DeFi), della tokenomica e del percorso del protocollo Ergo. Per il primo episodio della serie Ergo & Blockchain, vedere Ergo & Blockchain: Cryptocurrency Sphere.

Crypto, Blockchain e Finanza

Le criptovalute si affidano alla tecnologia di contabilità distribuita per mantenere i dati rilevanti sulla blockchain. Un database decentralizzato è costituito dai nodi che trasportano le informazioni, come il numero di portafogli, token, nodi e la funzione di contratti specifici memorizzati sulla blockchain. Man mano che la finanza decentralizzata (DeFi) diventa più accettata, è importante prepararsi per un nuovo progetto economico funzionante.

Quando Satoshi Nakamoto ha creato qualcosa di nuovo (Bitcoin) in opposizione alle istituzioni finanziarie tradizionali, si è pensato che fosse un progetto per hobby di uno sviluppatore anonimo. Molto spesso si pensava che fosse uno scherzo o una truffa iniziata per portare via i soldi delle persone. Avanti veloce fino ad oggi e ora Bitcoin è riconosciuto come moneta a corso legale e sta ottenendo l’accettazione tra le società finanziarie. Quello che una volta si pensava fosse “soldi dal nulla” si è trasformato in qualcosa di ben oltre che tocca sempre di più la vita di tutti i giorni.

L’importanza di ciò è che la valuta, sotto forma di dati, è supportata dalla potenza di calcolo che è il risultato del funzionamento delle attrezzature minerarie e dell’elettricità. Gli utenti pagano commissioni ai minatori per la verifica delle transazioni e i minatori ottengono ricompense extra dal protocollo per fornire sicurezza. Questo è chiamato il modello di consenso Proof of Work (PoW) su cui sono costruiti Bitcoin, Ethereum e Monero. Un altro modello è chiamato Proof of Stake (PoS). In PoS, il consenso è deciso dalla quantità di token in stake piuttosto che dal potere hash dei minatori. Ci sono diversi attori (Miner/Staker) e vettori di attacco (attacchi 51/66/33%) che questi due modelli di consenso fondamentali rappresentano.

Modelli di lancio PoW e PoS

Come pioniere dei sistemi PoW, Bitcoin non aveva un’offerta iniziale di monete (ICO), ma aveva invece un lancio equo in cui chiunque poteva estrarlo con l’hardware del proprio computer. Ethereum, d’altra parte, ha pre-minato alcune allocazioni (di monete) per il finanziamento del team e dell’ecosistema e ha condotto un ICO prima dell’inizio dell’estrazione. Entrambi i modelli di lancio hanno caratteristiche diverse in termini di allocatori. In PoS, la fondazione detiene la stragrande maggioranza dei fondi nella fase di lancio e gli investitori possono ottenere monete su ICO o acquistarle sui mercati secondari. Ci possono essere anche turni di prevendita aperti principalmente per Venture Capitals (VC). In PoW, l’unico modo per ottenere le monete è estrarre o acquistare sul mercato secondario da un venditore. 

Ergo ha scelto il modello PoW con un lancio equo e ha progettato un’allocazione di tesoreria per lo sviluppo dell’ecosistema come parte dei premi di blocco. Invece di offrire una parte dell’allocazione pre-minata, il Protocollo Ergo ha assegnato 7,5 ERG per 75 ERG block reward come allocazione del Tesoro per i primi due anni. L’allocazione del Tesoro scende poi a zero nei successivi sei mesi. Tale piano ha fruttato alla tesoreria 4,33 milioni di ERG che rappresentano il 4,43% dell’offerta complessiva di 97 milioni di ERG. Questa allocazione è stata istituita per sostenere lo sviluppo iniziale dell’ecosistema rilasciando fondi gradualmente durante lo sviluppo del progetto. Ergo è stato lanciato a luglio 2019, quindi il tasso di emissione ha già iniziato a diminuire dallo scorso luglio.

Nel lancio del modello PoS, c’è spesso una certa quantità di allocazione di base/team e generalmente c’è anche l’allocazione di VC in prevendita. Queste allocazioni possono essere attribuite in modo lineare o sbloccate al momento del lancio e gli investitori possono ottenere monete presso un ICO o mercati secondari. Poiché queste proporzioni possono richiedere fino a numeri enormi o talvolta superiori al 50%, significa che il core team ha la liquidità e quindi il potere di fare mercato nelle fasi iniziali. Dato che i prezzi delle ICO sono di solito un paio di volte superiori ai round di prevendita, gli investitori al dettaglio avranno una posizione svantaggiosa rispetto ai VC. 

Di seguito è riportata un’infografica che mostra un confronto delle allocazioni di token per i progetti PoS:

by: tortodelivery

Tokenomics

Tokenomics, o Token Economics, è il fattore chiave che separa la criptovaluta dalla valuta fiat. Le politiche monetarie tradizionali sono definite dalle istituzioni e sono sempre soggette a modifiche da parte delle stesse istituzioni. I token, d’altra parte, sono scritti su blockchain e non possono essere modificati senza ottenere un consenso per farlo.

Le valute Fiat sono emesse dalle banche centrali e la loro circolazione è controllata da queste entità centralizzate. Come puoi immaginare, ciò era necessario per prevenire le frodi e fornire l’autenticazione nelle transazioni finanziarie. Con la tecnologia del registro distribuito, l’autenticazione viene eseguita da nodi decentralizzati e le transazioni sono verificabili sul registro pubblico. Bitcoin non aveva bisogno di una terza parte per dimostrare le transazioni sulla blockchain o di un’entità centrale per governare la sua politica monetaria.

Quindi, con l’inizio di Bitcoin, è stato creato un nuovo sistema monetario con 21 milioni di monete hard-capped e un’emissione deflazionistica che dura 140 anni a un ritmo prevedibile. L’emissione di Bitcoin si dimezza ogni quattro anni, riducendo i premi di blocco che i minatori raccolgono. Inizialmente, c’erano 50 premi BTC per blocco, ma ora è stato ridotto a 6,25 dopo il dimezzamento del 2020. Sono già stati estratti 18,6 milioni di Bitcoin. Ciò significa che l'88% dell’offerta totale è già in circolazione dopo 13 anni. 

Alcune criptovalute come Ethereum o Monero non hanno forniture rigide, ma viene impostato un tasso di emissione decrescente e prevedibile. Secondo i dati al momento della stesura di questo documento, i tassi di emissione per Ethereum e Monero sono rispettivamente dello 0,54% e dello 0,96%. Possiamo calcolare il tasso di emissione per i prossimi 10 o 50 anni per prevedere l’inflazione futura in base a questo tasso di emissione. Puoi accedere ai tassi di inflazione di vari progetti su Messari under the metrics page/supply column.

Nei progetti PoS in cui i VC hanno un vantaggio, inevitabilmente, la posta in gioco più grande diventa più grande. I VC possono accumulare grandi somme di monete nella fase di prevendita a prezzi convenienti e possono iniziare a fare dumping con il lancio dell’ICO. Se si attengono al loro investimento e non scaricano, potrebbero avere il controllo della governance blockchain in futuro. Poiché il consenso si basa sull’importo puntato, la maggior parte della circolazione sarà illiquida e controllata da grandi somme di denaro.

Ergo ha una fornitura hard-capped di 97 milioni di ERG, che saranno emessi in 8 anni. Il programma di emissione può sembrare aggressivo, tuttavia va notato che l'80% della fornitura totale di Bitcoin è già stato emesso durante i suoi primi 8 anni e l'88% è in circolazione a partire da oggi. L’offerta ERG circolante è di 45 milioni, pari al 46% dell’offerta totale. Il resto dell’emissione della fornitura verrà rilasciato nei prossimi sei anni prima che i premi del consenso PoW scendano a zero. Da lì in poi, Storage Rent e le commissioni di transazione pagate dagli utenti forniranno incentivi economici ai minatori per far funzionare le loro attrezzature. 

Ergo’s protocol offers another economic incentive for miners, called Storage Rent. The Storage Rent component is a proposition to eradicate unused data bytes (dust) from the blockchain. Every four years, users will need to pay 0.13 ERGs per unused UTXO box . Unused or lost coins will be mineable and eventually flow back into circulation. This is a commitment to secure future cash flow and create a more liquid crypto economy. Users can simply move their coins every four years to avoid paying unnecessary storage rent.

Trasformazione sociale

La tecnologia blockchain e lo sviluppo di contratti intelligenti si stanno muovendo a un ritmo sempre più veloce. Vediamo che nuove leggi stanno passando a livello globale, le istituzioni finanziarie hanno iniziato ad allocare portafogli di criptovalute e, proprio di recente, la SEC ha approvato il primo fondo di scambio di Bitcoin sul NASDAQ. Eppure c’è una forte opposizione all’istituzionalizzazione di Bitcoin e criptovalute. Chi controllerà i tuoi fondi in futuro? Le criptovalute possono davvero diventare uno strumento per la gente comune contro entità centralizzate? 

Mentre le Central Bank Digital Currencies (CBDC) sono all’orizzonte, una scelta vitale si sta rapidamente avvicinando. Come evolveranno le normative in materia di diritti di proprietà e privacy? Blockchain e criptovalute diventeranno lo strumento definitivo per la sorveglianza sociale? 

Tieni d’occhio il prossimo capitolo di questa serie di articoli: Ergo & Blockchain: privacy e sicurezza.

Share post